Gli italiani continuano a non fidarsi troppo del web

Soldi
Secondo un comunicato stampa pubblicato il 26 novembre dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana) nel 2006 il 37% dei conti correnti italiani era abilitato al Mobile Banking.

L’incremento rispetto al 2005 è stato del 19% e di questi conti correnti più della metà, il 58% per la precisione, viene utilizzato almeno una volta a settimana. L’operazione effettuata più spesso online è di tipo informativo (consultazione dell’estratto conto) mentre al secondo posto ci sono i bonifici. Di questi ultimi ne sono stati effettuati online ben 19 milioni, circa il 25% del totale, per un valore complessivo di 30 miliardi di euro. Manca purtroppo il dato percentuale sul valore complessivo.

Queste notizie sono indubbiamente positive per chi crede che il futuro del business viaggi sulla rete ma mancano informazioni promettenti ben più importanti riguardo l’uso della carta di credito. L’uso del bonifico per il pagamento nel mondo dell’e-commerce non è facilmente verificabile in automatico come invece è per le carte di credito e il numero di pagamenti online, 5 milioni di operazioni, cresce solo del 2% rispetto al 2005.

In Italia continuiamo a non farci troppi problemi a dare la nostra carta di credito al cameriere che sparisce per qualche minuto con il nostro documento ma abbiamo una tremenda paura ad affidare le fatidiche benedette 16 cifre ad un sito come Amazon o Ebay che ha nella fiducia dell’acquirente il suo bene più importante… Non dovrebbe essere il contrario?

About Marco Beri

Marco Beri si laurea in Scienze dell’Informazione nel 1990, periodo oramai definibile come la preistoria del settore. Il computer è prima di tutto un suo hobby e anche per questo si innamora di Python a prima vista nel lontano 1999, dopo aver sperimentato una ventina di altri linguaggi. Fa di tutto, riuscendoci, per portarlo nella sua azienda, la Link I.T. spa, dove dal 1997 occupa il ruolo di amministratore e responsabile dello sviluppo software. Riesce perfino a intrufolarsi come amministratore nella fondazione dell’associazione Python Italia. Incredibilmente pubblica anche diversi libri per Apogeo/Feltrinelli.

Comments

  1. Francesco says:

    Non per fare il bastian contrario, però in questo paese credo che la carta di credito sia ancora un lusso di pochi (io non sono tra questi e proprio per questo limito molti acquisti che invece potrei fare tranquillamente in Internet). Tuttavia essendo assodato ormai che le spese via internet non superino mai il centinaio di euro, perché quindi non sfruttare in modo mirato quel “wallet” che ci portiamo tutti i giorni appresso? ossia il credito del cellulare… forse basterebbe che le compagnie telefoniche incrementassero il loro circuito con tale servizio, che dite? P.S. scusate se mi sono dilungato 🙂

Policy per i commenti: Apprezzo moltissimo i vostri commenti, critiche incluse. Per evitare spam e troll, e far rimanere il discorso civile, i commenti sono moderati e prontamente approvati poco dopo il loro invio.