Google annuncia il Summer of Code 2008

Google ha annunciato l’apertura del Google Summer of Code 2008. Come tradizione, da ormai quattro anni, Google offrirà 4500 dollari a studenti di informatica in tutto il mondo, per lavorare su progetti open source durante il periodo estivo.

Le iscrizioni si apriranno il 3 Marzo per le organizzazioni partecipanti (come mentor) e il 24 Marzo per gli studenti aspiranti a partecipare. Per gli interessati, si consiglia la lettura delle apposite FAQ.

Tra i nostri lettori, c’è qualche studente interessato a partecipare? Se sì, su quale progetto? Nei commenti mi piacerebbe sentire le vostre opinioni sull’iniziativa e raccogliere anche i pareri di chi vi ha già partecipato negli anni precedenti (tra cui alcuni membri della redazione di Stacktrace.it).

About Antonio Cangiano

Antonio lavora come Software Engineer & Technical Evangelist presso la IBM in Canada. È inoltre il direttore di Stacktrace.it, un internet marketing strategist, imprenditore del web, serial blogger, e autore di un paio di libri in inglese (recentemente Technical Blogging.) Puoi dare un'occhiata ai suoi progetti sulla sua homepage e seguendolo su Twitter.

Comments

  1. Occhio agli esami universitari… Io ci sono passato ed e` un gran casino, purtroppo il SoC inizia nel secondo semestre e finisce assieme a lui quindi ci si cucca il SoC da fare assieme a tutti gli esami e ai corsi, a meno di avere davvero molto tempo a disposizione o di non aver bisogno di dormire diventa una cosa molto complicata gestire entrambi al 100%. 🙂

  2. Anche per me e’ stato molto impegnativo a livello di tempistiche, tenendo anche presente il fatto spesso in Agosto si dovrebbe anche andare in vacanza qualche giorno. Il planning e’ quindi fondamentale per la buona riuscita del progetto.

    Ma da non sottovalutare e’ anche la comunicazione con la community e con la organization che sponsorizza il progetto.
    Si rischia o di duplicare un lavoro gia’ fatto, o di produrne uno non facilmente integrabile con l’esistente.
    Questi due aspetti vanno curati a Maggio/Giugno altrimenti si rischia di lavorare a vuoto. E anche questi mesi sono di solito importanti per gli esami 🙁

    Parlando di cose belle: la visibilita’ e le motivazioni che ti offre il SoC per sviluppare free software funzionano e rendono il bilancio dell’intera esperienza sicuramente positivo!

  3. Spero che il SoC non venga sottovalutato dagli studenti italiani all’ascolto: nella mia posizione mi capita di fare colloqui a decine di candidati con esperienze diverse, qualcuno appena uscito dall’universita’, qualcun altro con 10 anni e piu’ di esperienza, piu’ tutte le varianti in mezzo a questi due estremi. Ho visto di tutto, ai due lati dell’oceano. Il SoC o un’analoga esperienza in ambito open source e’ senz’altro un elemento fondamentale, soprattutto se il candidato non ha molti anni di esperienza da mettere sul piatto. Se io fossi uno studente ambizioso, che ha dei progetti professionali significativi, investirei senz’altro tutto il tempo necessario.

    E qui potrebbe scattare il rant, perche’ fuori dall’Italia le internship in azienda (da noi si direbbe stage) sono una prassi comune, e si tratta di VERE esperienze di lavoro.

  4. Io l’ho fatto alla seconda edizione il SOC e devo ammettere di aver passato l’estate a fare solo quello. Sperate anche di trovare un progetto ben definito se no come dice Matley rischiate di fare lavoro doppio o a muzzo finché il mentore non capisce cosa dobbiate fare realmente 😀

  5. io l’ho fatta con lawrence alla seconda edizione. Figata, e se avessi un filo di tempo lo rifarei, ma come dice valentino si sovrappone un po’ tanto con gli esami.
    E sottoscrivo anche tutto quello che dicono gli altri già che ci sono 🙂

    Altri lettori: forza con le proposte, che sono bei soldi e avere google sul curriculum è una figata 😀

  6. Se la fortuna assiste, SamePlace sarà tra le organizzazioni partecipanti.

Policy per i commenti: Apprezzo moltissimo i vostri commenti, critiche incluse. Per evitare spam e troll, e far rimanere il discorso civile, i commenti sono moderati e prontamente approvati poco dopo il loro invio.