Il debutto di Firefox 3

Dopo oltre un anno e mezzo dall’uscita di Firefox 2
arriva Firefox 3 che promette migliorie sostanziali
nella gestione della memoria utilizzata, nella velocità di esecuzione e nell’usabilità generale
grazie ad una miriade di nuove funzionalità presenti. Cominciamo a
fare conoscenza con alcune di queste “nuove” caratteristiche.


Il lungo cammino verso Firefox 3

La comunità Mozilla è stata molto attiva durante i mesi di preparazione di FF3, cinque beta e tre release candidate
testimoniano che il ciclo di sviluppo è stato molto intenso.
Sono stati curati aspetti che in passato erano stati sottovalutati: maggior supporto agli autori di estensioni, razionalizzazione
della documentazione su MDC e operazioni di marketing efficaci.
Vedremo se questo mix di operazioni tecniche e di marketing darà i suoi frutti.

L’annoso problema dei memory leak

Firefox è stato sempre accusato di essere affetto da parecchi memory leak
che provocavano un aumento costante e spropositato della memoria al passare del tempo di esecuzione.
Scovare memory leak all’interno di una base di codice ampia migliaia (se non milioni) di righe non è un’attività semplice
e per questo Mozilla ha deciso di avvalersi del software commerciale Coverity.
La scelta di utilizzare un software non open ha sollevato qualche polemica del tutto inutile dato che la stessa
licenza Mozilla (MPL)
lascia aperte le porte al mondo commerciale.

Al di là di questi aspetti bisogna riconoscere che le varie versioni beta di FF3 sembravano effettivamente aver ridotto l’utilizzo di RAM.
Non è tanto vero che FF3 occupi poca RAM quanto il fatto che questa non aumenti vertigionosamente durante l’esecuzione,
che e’ esattamente l’obiettivo della rimozione dei memory leak.

Cosa cambia nell’interfaccia utente

Ovviamente al lavoro fatto “sotto il cofano” corrisponde un lavoro fatto per migliorare l’esperienza di utilizzo del browser
aggiungendo nuove funzioni.
A dire il vero di significativamente nuovo per l’utente abituato ad installare estensioni c’è poco, dato che molte funzionalità
erano già disponibili come Add-on anche per Firefox 2, ma ritrovarsi tutto ben integrato è un notevole vantaggio.
Di seguito riportiamo alcune delle più interessanti funzionalità aggiunte.

Segnalibri e dintorni

Avviando FF3 si notano due nuovi elementi grafici, il menu “Più visitati” e la stellina sulla barra degli indirizzi
(Figura 1).

Segnalibri

Figura 1. Menu “Più visitati”

Il menu è soltanto una scorciatoria per accedere rapidamente ai link visitati di recente.
La stellina invece permette di creare un bookmark con un solo clic, un secondo clic permette di cambiare le impostazioni del segnalibro
come mostrato in Figura 2.

Aggiungere ai segnalibri con un clic

Figura 2. Aggiungere ai segnalibri con un clic

Il link viene aggiunto ai “Segnalibri non catalogati” a cui si accede solo da menu, un po’ scomodo considerando che la tecnica
dell’one-click dovrebbe semplificare l’accesso.

E’ stato potenziato (ma ricordiamo che era presente anche in FF2) l’uso delle etichette nei segnalibri.
Come mostrato in Figura 3, si può richiamare un link digitandone una delle etichette con cui è classificato.
Ad esempio digitando “noi” (Figura 2) si potrà selezionare http://stacktrace.it

Richiamare un link tramite etichetta

Figura 3. Richiamare un link tramite etichetta

La barra degli indirizzi merita grande attenzione essendo l’elemento oggetto di una vera innovazione in FF3: adesso il
testo digitato viene cercato in tutti i titoli dei segnalibri o dei link visitati, nelle etichette e nelle URL degli indirizzi.
Finalmente la ricerca sulla barra indirizzi è veramente flessibile.

Lo zoom

Sino ad oggi lo zoom del browser agiva solo sul testo della pagina. Ora invece FF3 effettua lo zoom su tutti gli elementi come mostrato
in Figura 4.

Zoom su tutti gli elementi della pagina

Figura 4. Zoom su tutti gli elementi della pagina

Il gestore dei componenti aggiuntivi (Add-on)

Una revisione profonda è stata fatta sul gestore di Add-on: ad esempio, adesso è possibile fare ricerche tra le estensioni
installate.
Finalmente è possibile attivare/disattivare i plugin senza ricorrere ad esoterici parametri di configurazione.

Il nuovo gestore dei componenti aggiuntivi

Figura 5. Il nuovo gestore dei componenti aggiuntivi

Il gestore di download

Anche il gestore di download è stato rivisitato, aggiungendo una casella di testo per la ricerca e dei pratici pulsanti di pausa e cancellazione.
Su Windows Vista vengono fornite informazioni chiare quando un download è stato bloccato dal
parental control
del sistema operativo.

Il nuovo gestore di download

Figura 6. Il nuovo gestore di download

Non solo interfaccia grafica

Il lavoro fatto sull’interfaccia grafica costituisce una parte sostanziosa del nuovo Firefox ma
sono state aggiunte anche funzionalità con un alto valore tecnologico che aprono nuovi modi di utilizzare le web application.
Due tra le tante novità tecnologiche che vale la pena di commentare sono: il supporto
alle web application offline ed i web application protocol handlers.

Web application offline

Alzi la mano chi ha mai utilizzato proficuamente la funzione offline di Firefox 2, o meglio
alzi la mano chi sa che sotto il menu File di FF2 esiste la voce “Lavora non in linea”.
Probabilmente le mani alzate sono poche perché la funzione offline serviva soltato a dire al browser “non c’è connessione internet, lavora con la copia in cache”.
Davvero poco utile come funzione…

In Firefox 3 la modalità fuori linea permette di lavorare senza connessione, salvando i dati sul proprio computer
per poterli poi sincronizzare sul server a connessione riattivata.
Questo rappresenta un nuovo modo di utilizzare le web application ed è in via di standardizzazione in HTML 5.

Qualcuno obietterà che Google Gears fa già questo, ma vale la pena di ricordare
che bisogna avere Gears installato e che non rappresenta una soluzione standard ed aperta.

Web application protocol handlers

Firefox 3 permette di definire dei protocolli applicativi che avviano delle applicazioni web anzichè delle applicazioni client.
Un esempio aiuterà a comprendere meglio.
Tutti noi conosciamo lo pseudo protocollo mailto: che permette di aprire da una pagina HTML il client di posta
preferito come mostrato nel codice riportato di seguito.

  <p>Scrivi a <a href="mailto:dafi@localhost.it">dafi</a></p>

Se sino ad oggi è stato possibile associare un software a mailto: (Outlook, Thunderbird, Eudora), Firefox 3 va oltre e permette
di associare una web application, ad esempio yahoo o gmail.
Firefox viene fornito con yahoo già configurato, ma non è difficile aggiungere ad esempio gmail
come mostrato in Figura 7.

Aggiungere un nuovo gestore di mailto

Figura 7. Aggiungere un nuovo gestore di mailto

Il clic su una pagina con un link a mailto (Figura 8)

Pagina HTML con link a mailto

Figura 8. Pagina HTML con link a mailto

apre in un nuovo tab del browser l’applicazione associata (Figura 9)

Viene aperto GMail al clic su un link mailto

Figura 9. Viene aperto GMail al clic su un link mailto, notare che viene passato anche il protocollo

Quello che è stato fatto con mailto: può essere fatto con propri protocolli: ad esempio stacktrace:
potrebbe portare alla pagina dei commenti di un post.
La stringa ricevuta dall’applicazione lato server comprende il protocollo, nel nostro esempio arriverebbe
mailto:dafi@localhost.it.
Questo implica che un’applicazione esistente non può gestire in maniera trasparente i protocolli web
ma deve essere modificata per riconoscere la nuova sintassi.

Ovviamente ci sono delle politiche di sicurezza che impediscono di installare protocolli all’insaputa dell’utente.

Conclusioni

Mozilla ha cercato di fare con Firefox 3 un fenomeno di costume, campagne per disegnare le magliette, gli slogan e
non ultimo voler stabilire un guinness dei primati con l’operazione download day.
Tutto questo poco ha a che fare con il fatto che FF3 è candidato ad essere il degno erede di FF2.
Le funzionalità discusse qui sono soltanto alcune delle più significative e tra le più richieste dagli utenti, molte
altre novità saranno evidenti dopo il rilascio ufficiale.

Comments

  1. Legolas says:

    La carrellata di novità è ottima, solo che se fra i donwload compare un casto banner di playboy..Il commento finisce per forza su quello :)

    In ogni caso, stò usando FF3 con soddisfazione: non è un rivoluzione, ma sicuramente ci sono tanti miglioramenti.

  2. davidef says:

    Il casto banner e’ stato inserito di proposito :P

  3. @davidef: seeh, seeh ;-P

  4. A sole 5 ore dal rilascio di FF3 e` stata segnalata una vulnerabilita` critica: http://dvlabs.tippingpoint.com/blog/2008/06/18/vulnerability-in-mozilla-firefox-30

  5. davidef says:

    @Ti La cosa che fa pensare e’ che FF3.0 non contiene significative modifiche rispetto alle release candidate 3 per cui questa vulnerabilita’ poteva essere segnalata prima e Mozilla avrebbe deciso di ritardare il rilascio come e’ accaduto per la RC2

  6. Bello, ma firebug non va affatto bene su ff3 :(

  7. Luca Russo says:

    Personalmente tutta questa pubblicita’ attorno a FF3 la trovo molto fastidiosa, si e’ vero ha alcune funzionalita’ molto carine ed interessanti, ma non e’ niente di rivoluzionario.
    La urlbar e’ disgustosa con quel menu’ enorme che ti spunta; Certo si puo’ eliminare, ma dopo non funziona piu’ la ricerca dei siti visitati o presenti nei segnalibri :)
    Rimango ancora molto deluso dal rendering delle pagine web che rimane dopo tutto questo tempo “scattoso” rispetto ad esempio a quello di Opera9.5 che ho trovato invece molto fluido.
    Mozilla Found. dovrebbe, credo, puntare prima di tutto allo snellimento del motore, invece di continuare ad aggiungere mille features che poi ti rendono mastodontico il lavoro di correzione dei bugs, mem leak e quant’altro.
    Detto questo pongo comunque il mio rispetto a Mozilla found., ma solo per la straordinaria campagna pubbliciaria!

    regards

  8. @elpaco: devi installare la 1.2 beta. La sto usando è funziona bene su FF3.

  9. davidef says:

    @elpaco, @Andrea Peltrin Inspiegabilmente hanno tolto il disable dal menu sulla status bar…
    Ma fa parte del restyle dell-interfaccia
    http://www.softwareishard.com/blog/firebug/how-to-enable-and-disable-firebug-12/

Policy per i commenti: Apprezzo moltissimo i vostri commenti, critiche incluse. Per evitare spam e troll, e far rimanere il discorso civile, i commenti sono moderati e prontamente approvati poco dopo il loro invio.