Archives for aprile 2009

Della serie il nano più alto del mondo

Il MacHeist 3 Bundle va a ruba

Espresso, parte del MacHeist 3 BundleMacHeist.com è un sito che organizza la vendita di una serie di applicazioni (un bundle) per Mac OS X. Arrivati alla terza edizione, gli organizzatori di questa iniziativa hanno deciso di fare le cose in grande.

Per cominciare l’annuncio è stato fatto per video tramite una diretta web da parte di tre nomi piuttosto noti nel mondo del social media: Chris Pirillo, Veronica Belmont e Lisa Bettany. Dopo aver sfruttato la popolarità di questi, il team di MacHeist ha anche usato al meglio Twitter per raggiungere un grande seguito con inviti e incentivi ad inviare messaggi riguardanti l’offerta. Nel giro di poche ore, nonostante il sito fosse sottocarico e fosse da poco passata la mezzanotte in America, il contatore nel sito indicava già migliaia di vendite.

[Read more…]

Better Software e Pycon Italia: due conferenze imperdibili!

Le conferenze tecniche di maggiore rilievo vengono spesso tenute all’estero e hanno un costo di partecipazione altrettanto notevole. Fortunatamente, benché rare, esistono conferenze autorevoli organizzate in Italia, il cui prezzo d’ammissione è più che ragionevole. Nello specifico, mi riferisco a due conferenze in particolare: Better Software e Pycon Italia.

[Read more…]

Introduzione al Perl Object Environment (POE)/2

L’articolo che segue è la seconda e ultima parte di questa introduzione al Perl Object Environment. La prima parte è disponibile a questo link.

Wheel e componenti

La prima classe di oggetti che possono aiutare a sviluppare più rapidamente le nostre applicazioni con POE sono chiamate Wheel. Si tratta di insiemi di event handler, che possono essere iniettati all’interno di una sessione per istruirla a reagire ad un più ampio insieme di stimoli senza dover faticare troppo. Un esempio semplice da seguire é quello che adopera la classe POE::Wheel::FollowTail. Si tratta di una wheel che aiuta a creare applicazioni che, come il comando UNIX tail, seguono l’evolversi di un file specificato.

[Read more…]

Stacktrace acquistata da Slashdot!

La Redazione è letteralmente scioccata dall’annuncio arrivato in nottata dagli Stati Uniti: Slashdot intende acquistare in toto i diritti su tutti gli articoli pubblicati da Stacktrace!

Slashdot

L’offerta è di quelle che non lasciano scampo e anche i pochi contrari hanno dovuto cedere di fronte al numero di zeri della proposta dei perlisti americani. Una delle condizioni dell’acquisto include infatti i sorgenti ludici alla base del nostro progetto editoriale.

Con un colpo solo, in questo modo, gli americani possono accantonare la loro obsoleta piattaforma e accaparrarsi i migliori scrittori tecnici in lingua italiana.

Non escludiamo che questo precluda Wink ad una versione di Slashdot nella nostra amata lingua.

Vi aggiorniamo a breve sui termini dell’accordo.