Layer-7 Traffic Switching

OSI Model

Aggiungere alla propria rete un proxy che possa servire da web cache e, per chi lo desiderasse, filtrare qualche tipo di traffico, non è una operazione banale e presenta spesso qualche difficoltà.

Sebbene al giorno d’oggi i service provider non siano più così interessati a risparmiare banda mettendo in cache i contenuti web, nelle reti aziendali risparmiare sul traffico HTTP potrebbe essere economicamente conveniente. Senza considerare le molte leggi che i vari stati europei stanno promulgando, con lo scopo di impedire ai minori accesso a materiale vietato.

Purtroppo quando si tratta di inserire un proxy nel flusso del traffico si può incorrere in problemi di design anche abbastanza seri. Vediamo in questo articolo quale potrebbero essere eventuali soluzioni.

[Read more…]

Security Update per Microsoft

microsoftMicrosoft ha rilasciato ieri undici aggiornamenti di sicurezza. Si tratta del piu` sostanzioso update in un anno circa, risolvendo 17 diverse vulnerabilita’ in Windows, Office, Internet Explorer e Internet Information Server (IIS), il celebre (o famigerato) web server di casa Redmond.

Di queste undici, sei sono considerate di livello critical e cinque importanti. Tra queste troviamo un Remote Code Execution nei documenti Word, Publisher e Office in generale, cosi’ come una patch cumulativa per Explorer, che sembra essere la piu’ urgente del lotto.  

[Read more…]

Routing alla fermata del tram

Routing e tram

Nel mio precedente articolo avevo affrontato, di sfuggita, alcuni temi riguardanti le reti dei Service Provider. Mi sono arrivate molte mail a riguardo, soprattutto di persone interessate a capire realmente quali siano i cambiamenti strutturali tra le canoniche reti aziendali e l’infrastruttura di un ISP.

In questo articolo vedremo, attraverso un esempio, che una di queste differenze risiede nel diverso ambito di utilizzo da parte dei protocolli di routing interni, i cosiddetti IGP (Interior Gateway Protocol). Quello che spesso distingue un ingegnere di rete junior da un professionista più navigato è proprio la conoscenza del comportamento di tali protocolli nei più disparati ambiti di utilizzo. Non per niente, ad esempio, vediamo che IS-IS è maggiormente diffuso nelle reti degli ISP di grandi dimensioni, dove la scalabilità è un fattore primario ed il protocollo serve quasi esclusivamente per il trasporto delle informazioni di routing, a discapito invece di OSPF, più conosciuto ed impiegato nelle reti aziendali.

[Read more…]

Presentato il primo smartphone Sony Ericsson con Windows Mobile

xperiax1

In questi giorni si sta svolgendo a Barcellona il Mobile World Congress, forse il più importante expo mondiale dedicato al mondo dei cellulari. Non è infrequente che durante questa manifestazione le case presentino i nuovi prodotti e le nuove linee per il futuro, spesso con molta sorpresa sia da parte degli utenti che degli stessi addetti ai lavori.

Mantenendo fede a questa tradizione, Sony Ericsson ha presentato un nuovo cellulare, chiamato Xperia X1, funzionante con sistema operativo Windows Mobile. Si tratta del primo smartphone della casa nippo-svedese ad avere questa, inaspettata, caratteristica, dopo la lunga serie carrozzata Symbian iniziata con il glorioso e innovativo P800. Secondo le parole di Pieter Knook, vice presidente della sezione Mobile di Microsoft, questo sarà il primo di una lunga serie di cellulari Sony Ericsson con Windows Mobile preinstallato.

[Read more…]

Ventimila cavi sotto i mari

Fondale marino

Non si tratta di un riadattamento del famoso libro di Jules Verne, ma questa storia del taglio dei cavi sui fondali marini sta assumendo davvero le dimensioni di una saga fantasy. Tutto è cominciato settimana scorsa, mercoledì 30 gennaio, quando due link intercontinentali sul fondo del Mediterraneo sono stati danneggiati, distruggendo quasi tutto il traffico Internet tra l’Europa ed il Medio Oriente, con interi stati praticamente isolati dal resto del mondo.

Già il guasto di due dispositivi fisici, di qualunque tipo essi siano, posti sul fondo di un mare o di un oceano, sono eventi più unici che rari e possono davvero stimolare la fantasia di chiunque, ma quello che è avvenuto dopo ha dell’incredibile. Iniziati i lavori di riparazione,  sono cominciate ad apparire anche tutta una serie di ipotesi su cosa abbia potuto causare questo catastrofico (a giudicare dal seguito) evento.

[Read more…]

Juniper all’attacco di Cisco

Switch Juniper

Ci fu un’era in cui il dominio di Cisco Systems nel mondo del networking era assoluto ed incontrastato. Poi nacque Juniper Network, accogliendo tra le sue fila profughi e fuggitivi proprio da Cisco, come narra la leggenda. Juniper si mise a vendere una serie di router dalle eccellenti caratteristiche, mettendosi in diretta concorrenza con uno dei prodotti di punta della rivale, i famosi 7500 che per tanto tempo hanno costituito la spina dorsale di Internet, e cominciò lentamente a guadagnare fette di mercato. Cisco restava in testa soprattutto grazie ad un’altra categoria di prodotti, gli switch targati Catalyst, settore nel quale non ha mai avuto grandi rivali.

[Read more…]

Grossi investimenti per AT&T

att logo

Con un comunicato rilasciato ieri, AT&T annuncia un sostanziale investimento nel 2008 per i servizi 3G, espandendo la rete sino a coprire 80 nuove città negli Stati Uniti, per un totale di circa 1500 nuove celle. Contemporaneamente, proseguirà il lavoro di aggiornamento di tutta l’infrastruttura alle ultime tecnologie Wireless disponibili, in particolare a HSUPA, un protocollo della famiglia HSPA.

Con questo upgrade AT&T potrebbe garantire accessi sino a 8Mbps, limite massimo teorico per HSUPA, che verosimilmente diverranno poi nel mercato accessi a 5Mbps. In Italia, Telecom e 3 sono le uniche compagnie, al momento, ad investire in questa tecnologia.

[Read more…]

Alla ricerca dell’IP perduto

traceroute

Ieri il mio amico Ludo mi ha fatto notare un interessante articolo di Jan Kneschke, che sul suo blog scrive a proposito di un database da lui ideato anni fa contenente una mappatura tra indirizzi IP e luoghi geografici.

L’idea è carina e Jan ci spiega come ricavare i nostri dati passo dopo passo, effettuando delle semplici prove con ping e traceroute. Dopo qualche minuto di lettura, o di tentativi, ci convinciamo presto che sia davvero possibile crearci un nostro siffatto database, dove scovare in un batter d’occhio la provenienza di qualsiasi utente su Internet e stupire gli amici su IRC!

[Read more…]

Nuova certificazione per Cisco

CCDE pyramidCisco Systems, leader mondiale nel settore networking, è famosa anche per le sue certificazioni professionali: la CCIE, ad esempio, è da molti anni in cima alle classifiche di popolarità ed è considerata la certificazione più prestigiosa di tutto il panorama IT mondiale. A questo già nutrito parco si è aggiunta di recente una nuova certificazione, chiamata CCDE (acronimo di Cisco Certified Design Expert), espressamente dedicata ai progettisti ed agli architetti di rete.

[Read more…]