Un mese dopo

I progetti di maggiore successo non sono mai degli sprint. Sono piuttosto delle maratone dove ad ogni chilometro si raggiunge un piccolo traguardo che determinerà il successo dell’intera corsa. In una trentina di giorni siamo riusciti a garantirci la fiducia di circa 1000 persone, che si sono abbonate al nostro feed. Più di 25.000 ci hanno fatto visita da ogni parte del mondo, mentre abbiamo registrato 60.000 pageview. Se consideriamo poi che il nostro progetto ha una natura squisitamente tecnica e quindi un pubblico circoscritto, ci sentiamo fieri di questi numeri ottenuti così rapidamente.

Osservando le statistiche del traffico ricevuto da Stacktrace.it nel suo primo mese di esistenza, sarebbe facile darsi un’autocelebrativa pacca sulle spalle, ma è importante ricordare che siamo solo al primo passettino di una lunga camminata. Nonostante il mio amore per i numeri, condiviso da gran parte dei geek nel gruppo, non sono le statistiche a darci la gioia maggiore. Sono le vostre parole. I vostri commenti ad ogni articolo o notizia pubblicata. Le vostre opinioni circa il sito nei blog e nei forum.

La vostra accoglienza del progetto con parole fin troppo lusinghiere, ci porta a credere sempre più nell’esigenza di questo sito nel panorma dell’IT italiano. Stacktrace vuole andare oltre la pubblicazione di semplici contenuti tecnici di qualità; vuole essere un hub per attrarre teste pensanti e aprire discorsi e discussioni nella nostra lingua, che altrimenti rimarrebbero inesplorati.

In questo breve editoriale, non ho molto altro da aggiungere, solo la nostra più sincera gratitudine e l’intenzione di continuare su questa rotta, introducendo novità interessanti per i nostri lettori, un passo alla volta.