XBL – XML Binding Language /3

Siamo giunti all’ultimo appuntamento con XBL dopo aver visto come modificare l’aspetto grafico dei componenti e come eseguire operazioni
tramite metodi Javascript.
In questo articolo ci concentreremo sull’utilizzo dei gestori di eventi e faremo la conoscenza dell’Anonymous Content.

[Read more...]

XBL – XML Binding Language /2

Si è visto nel primo appuntamento come creare un componente XBL e come modificarne uno esistente, in entrambi i casi si è agito esclusivamente
sull’aspetto grafico ma sappiamo che è possibile anche definire dei metodi che permettono di controllarne il funzionamento.
Il seguente articolo descriverà come XBL permetta di creare “nuovi” tag con i propri attributi e la propria logica applicativa.

[Read more...]

XBL – XML Binding Language /1

Questo è il primo di tre articoli dedicati al linguaggio XBL, lo scopo è quello di cominciare a fare conoscenza con il linguaggio
che permette di creare componenti riutilizzabili scritti in XML che sono alla base della piattaforma Mozilla.

Questo primo appuntamento descrive come creare un nuovo widget, nel secondo si vedrà come usare i gestori di eventi ed i metodi.

Ogni volta che si legge un acronimo contenente la lettera X (a meno che non siano tre di fila) si pensa immediatamente a qualche parentela con l’XML.
Non fa eccezione XBL che è un linguaggio la cui sintassi è gerarchica come l’XML ed il cui utilizzo consiste nel creare interfacce utente basate su HTML/XHTML/SVG/XUL.

[Read more...]

Firefox 3 e la libreria FUEL

Uno dei motivi del successo di Firefox è dato dalla grande quantità di estensioni disponibili, estensioni ragionevolmente facili da scrivere perché basate su tecnologie standard quali CSS, XML e Javascript.
Il collante di queste tecnologie è poi XUL che altro non è che un dialetto XML per creare interfacce grafiche.

L’accesso al filesystem, ai segnalibri, alle risorse web viene fatto tramite XPCOM che forse è l’elemento più ostico da gestire avendo al suo interno centinaia di chiamate di libreria spesso anche mal documentate.

Compiti frequenti come leggere una configurazione richiedono l’accesso ad un notevole numero di API e Firefox 3 tenta di migliorare le cose con la libreria FUEL.

[Read more...]

KomodoEdit: il lucertolone incontra il gecko

Tutti conoscono Gecko, il render engine su cui si basano i prodotti Mozilla come Firefox e Thunderbird.
Gecko puo’ essere usato per creare nuove applicazioni multipiattaforma soprattutto se abbinato ad un altro componente realizzato da Mozilla, XulRunner.

[Read more...]